• 080 596 3786

      Questa mattina si è svolta la prima seduta del 2013 del Senato Accademico. Ho approfittato dell'occasione per portare all'attenzione del Consiglio due problematiche fondamentali emerse nell'ultimo mese nel nostro Politecnico : - Moduli appartenenti ad esami da 12 cfu che vengono gestiti spesso e volentieri come esami unici - Chiusura della Biblioteca Centrale ed inefficiente gestione delle risorse disponibili  

Problema Moduli di Esami di Profitto.

Da un  paio di anni a questa parte tutta la popolazione studentesca ha avuto a che fare almeno una volta con i fantastici esami plurimodulari. Perchè noi di Ingegneria del Politecnico di Bari abbiamo esami da 9 o 12 cfu sulla carta, che però vanno sostenuti in diverse parti, con corsi tenuti da diversi docenti, spesso di diverso peso e settore scientifico disciplinare, e che vengono a volte persino registrati su Verbali separati. Esami a tutti gli effetti, ma che di facciata sono "privi di validità". Sono "privi di validità" perchè oggi, in seduta, abbiamo avuto la conferma ufficiale dell'impossibilità di chiedere il riconoscimento solo di un modulo di un esame, o perlomeno la possibilità di sostituirlo. Perchè se ho fatto solo un modulo, anche se l'ho studiato per un mese, non potrò registrare quei cfu quando vorrò partecipare ad un Bando del nostro Politecnico, perchè ci sono i vincoli di propedeuticità interni che non mi consentono di sostenere il secondo modulo se non ho fatto il primo, perchè in alcuni Corsi di Laurea sono esami annuali, e lo studente deve aspettare fino al mese di Luglio (se tutto va bene e riesce a sostenere entrambe le prove con esito positivo) per avere la prima possibilità utile per verbalizzare finalmente quei sudati 12 cfu. E se il voto non mi va bene e voglio rifiutarlo? Beh, facile, rifai l'esame per intero e vai a riesumare il programma che hai studiato 6 mesi prima... Facile! A noi Rappresentanti di AUP questa situazione non va affatto bene, perchè seppur sia vero che avere 12 cfu suddivisi in parti più ridotte aiuta lo studente a preparare meglio l'esame, è altrettanto vero che l'accorpamento e la distribuzione dei moduli all'interno degli esami dei corsi di studio devono essere fatti in primis con una ratio volta all'interesse degli studenti e alla tutela dei loro diritti. Ci batteremo in tutte le sedi possibili per permettere che ciò accada e che l'offerta formativa del prossimo anno accademico possa garantire una distribuzione fatta con criterio degli esami di profitto, e che allo stesso tempo sia tutelato un transitorio per gli studenti che già si trovano a frequentare i corsi del nostro Ateneo.

Problema Biblioteca Brucoli.

Come tutti sappiamo la nostra Biblioteca Centrale ha subìto parecchi disagi nell'ultimo periodo, a causa della mancanza di finanziamenti ricevuti dai fondi ad essa destinati. A pagarne le conseguenze sono stati, ovviamente e ancora una volta, gli studenti. Con il passaggio dalla Facoltà ai Dipartimenti, è stato più volte auspicato da parte di noi rappresentanti degli studenti una migliore gestione non solo delle risorse, ma anche degli spazi disponibili (alcune biblioteche di Dipartimento - ex DAU per esempio - non sono neanche più accessibili alla popolazione studentesca!!!). Tutte le volte abbiamo ricevuto rassicurazioni in merito.. Rassicurazioni che però, ad oggi, non sono ancora neanche lontanamente concretizzate. L'auspicio espresso ancora una volta da parte di noi Rappresentanti tutti su una gestione centralizzata del sistema bibliotecario che possa garantire accesso alla maggior parte dei volumi fruibili da parte di tutta la popolazione studentesca sembra però essere stato accolto questa volta con maggiore interesse da parte del Magnifico Rettore. Ha garantito, infatti, che nell'immediato futuro avremo modo di attivarci per pianificare le modifiche desiderate, nell'ottica di un miglioramento del sistema bibliotecario attuale.

Clicca qui per leggere l'interrogazione sulla Biblioteca Centrale

Si è tenuto questo pomeriggio il Senato Accademico del nostro Politecnico.

In assenza dei rappresentanti degli studenti eletti all'interno del Senato siamo stati invitati noi rappresentanti in Consiglio di Amministrazione come uditori vista l'importanza di alcuni punti all'ordine del giorno.

Fra i vari punti (più di 15) rilevanti per la popolazione studentesca in particolare due:

- Suddivisione budget per affidamenti incarichi di insegnamento.

- Regolamentazione trasferimenti in ingresso e passaggi per i Corsi di laurea triennali del Politecnico di Bari.

In merito al primo punto: in soldoni con il passaggio dalle Facoltà ai Dipartimenti spetta ai Direttori di Dipartimento bandire supplenze. Per intenderci stiamo parlando delle supplenze per i corsi non ancora avviati (a titolo d'esempio quello di "Ambiente e Sistemi Edilizi" di Ingegneria Edile L3).

Dopo ampia discussione in merito al criterio di ripartizione dei "pochi" fondi disponibili si è deciso di rimandare la decisione alla prossima seduta di Senato. IMPORTANTE però la  scelta del Senato odierno di autorizzare i Direttori a bandire le supplenze ancora vacanti del primo semestre (non sono molte ma ci sono) così da avviare gli ultimi corsi ancora scoperti. Pertanto alla luce della decisione presa già ENTRO venerdì/sabato verranno aperti i bandi e quindi quasi sicuramente entro il giorno 1 Novembre saranno assegnate gli ultimi incarichi e tutti i corsi saranno avviati.

 

Il secondo punto affrontava un'altra questione molto delicata: quella cioè dei passaggi da un corso all'altro. Il punto è stato rinviato anch'esso a prossima seduta ma c'è una differenza dal tema precedente. Con ogni probabilità la decisione in merito ai passaggi verrà presa (e diventerà immediatamente attuativa) tramite Decreto Rettorale. Abbiamo avuto la bozza della proposta, la stiamo analizzando e domani proporremo le nostre (eventuali) modifiche al Rettore prima del Decreto.

Pertanto a brevissimo (probabilmente anche in questo caso al più entro fine mese) sapremo precisamente i criteri e le modalità per il passaggio da un corso all'altro e per iscrizioni ad anni successivi dopo richiesta di passaggio.

 Come sempre vi terremo costantemente aggiornati.

A presto.

 

Apprendiamo in questo momento che il Senato odierno si è appena concluso senza giungere ad alcuna conclusione circa  la questione 8 appelli per mancanza di tempo; il punto all'ordine del giorno dunque è stato rimandato alla prossima seduta. La nostra proposta è comunque stata recepita dai senatori.   per chi si era perso la puntata precedente: può leggere la precedente notizia a riguardo.

Il Senato Accademico di oggi ha approvato l'attivazione del corso di Laurea in Ingegneria Civile anche per Foggia. 

Inutile dire che questo risultato sia il frutto dell'impegno del solo Comitato per Foggia che è riuscito a trovare i fondi necessari al Politecnico per garantire l'attivazione del corso di Civile. 

Sottocategorie

Notizie dal Senato Accademico

Notizie dal Consiglio di Amministrazione

Notizie dal Consiglio degli Studenti

Like us on Facebook!

Cerca