• 080 596 3786

A.DI.SU. Puglia

Ho avuto modo in giornata di incontrare il Direttore Generale dell'Agenzia per ulteriori aggiornamenti circa l'assegnazione dei posti letto nelle residenze dell'A.Di.S.U. Puglia.

Come comunicatovi qualche settimana fa, sono stati messi a disposizione degli studenti iscritti ad anni successivi ulteriori 40 posti circa (negli scorsi anni riservati agli Erasmus) più 32 posti circa (studenti laureandi che han fatto richiesta di permanenza nei collegi trasferiti a Campus X) e 50 posti (riservati alle matricole, che non sono stati loro sottratti ma saranno assegnati a Campus X).

I Posti letto sono pertanto passati da 1034 a 1106 circa. Mi è stato inoltre assicurato che agli studenti iscritti ad anni successivi, risultati assegnatari di posto letto lo scorso anno accademico (quindi attualmente residenti nei collegi), anche se IDONEI nelle attuali graduatorie definitive a.a. 13/14, verrà assicurato il posto alloggio, a seconda delle disponibilità, in collegio o presso Campus X, al costo mensile di 50 euro. Ovviamente si cercherà di mantenere l'assegnazione delle camere e collegi attuali.

Nell'eventualità di ulteriori scorrimenti i posti letto saranno assegnati agli altri studenti in graduatoria (attualmente non assegnatari) con lo stesso criterio con il quale sono stati assegnati nelle provvisorie e definitive, ovvero proporzionalmente e alle graduatorie con resto maggiore.

Ragazzi vi informo che non sono state ancora erogate né le Borse di Studio riservate alle matricole 12/13, né i Premi di Laurea per i laureandi dell'a.a 11/12 in quanto in attesa dei fondi. Ho avuto modo di parlarne col responsabile che mi ha assicurato che massimo entro Novembre vi verranno entrambe accreditate. Pertanto pazientate ancora un pò.

Gli studenti idonei e/o vincitori di borsa di studio hanno diritto a usufruire del servizio di ristorazione con le modalità indicate nel “REGOLAMENTO SERVIZIO RISTORAZIONE A.A. 2013/2014”  e hanno diritto a un numero di pasti come di seguito elencato:

1) Gli studenti in sede, idonei e vincitori, iscritti agli anni successivi e gli studenti vincitori in sede  iscritti al primo anno, hanno diritto ad un numero di pasti corrispondente all’importo totale di €  716,00, tenuto conto del costo del pasto convenzionato in ogni sede territoriale ; 2) Gli studenti pendolari idonei e vincitori, iscritti agli anni successivi e gli studenti vincitori  pendolari iscritti al primo anno, hanno diritto ad un numero di pasti complessivi annuo pari a 200.  Il costo complessivo dei pasti sarà coperto dalla quota borsa di studio in servizio mensa (€ 716,00)  e da una quota integrativa a carico dell’ADISU Puglia. 3) Gli studenti fuori sede, idonei e vincitori, iscritti agli anni successivi e gli studenti vincitori fuori  sede iscritti al primo anno, hanno diritto ad un numero di pasti complessivi annuo pari a 310. Il  costo complessivo dei pasti sarà coperto dalla quota borsa di studio in servizio mensa (€ 716,00) e  da una quota integrativa a carico dell’ADISU Puglia. 4) Gli studenti idonei fuori sede, pendolari e in sede iscritti al primo anno hanno diritto allo stesso  numero di pasti degli studenti borsisti della stessa condizione, al costo di € 2,00 per pasto. 5) I suindicati studenti potranno usufruire di una quota aggiuntiva di pasti, da pagare a prezzo intero  convenzionato.

TARIFFE Le tariffe di accesso, valide per l’a.a. 2013/2014, sono così stabilite: - € 2,00 per gli studenti «Fuori Sede», «Pendolari» e «In Sede» idonei non vincitori di borse di studio iscritti al primo anno; - € 3,00 per gli altri studenti «Fuori Sede», «Pendolari» e «In Sede», iscritti all’Università non oltre il 2° anno fuori corso e non idonei al concorso per Borse di Studio, in possesso dei requisiti economici previsti dallo stesso bando e dei crediti annuali riportati nella TABELLA «D» - «Benefici Mensa» - parte integrante del presente regolamento. Gli studenti interessati potranno presentare idonea autocertificazione relativa ai crediti conseguiti entro il 10/08/2013. I requisiti autocertificati dovranno essere riferiti all’anno di corso precedente a quello d’iscrizione e saranno valutati sulla base dell’anno di prima iscrizione (in assoluto) e avendo riguardo alla durata del corso; - € 3,00 per gli studenti iscritti ad altre Università, espressamente autorizzati dall’ADISU Puglia; - € 3,00 per gli studenti stranieri ospiti delle Università degli Studi pugliesi nell’ambito dei programmi comunitari di collaborazione interuniversitaria (progetti Erasmus, Socrates, etc.) in regime di convenzione e in possesso di certificazione loro rilasciata dall’Università; - il costo intero del pasto convenzionato per : a) gli studenti iscritti all’Università, non in possesso dei requisiti economici previsti dal  presente bando; b) gli studenti universitari stranieri ospiti dell’Università degli Studi di Bari per scambi culturali, non in regime di convenzione, in possesso di certificazione loro rilasciata dall’Università; c) i lavoratori dipendenti dell’ADISU PUGLIA; d) altri utenti, previsti in apposite convenzioni o espressamente autorizzati dall’ADISU PUGLIA; e) il personale docente e non docente dell’Università e per i docenti di altre Università; f) studenti iscritti ad altre Università.

E' già possibile fruire del servizio....

Per gli studenti idonei/borsisti non ancora in possesso del tesserino mensa: - ritirandola presso gli sportelli dell'A.Di.S.U. Puglia siti in via Giustino Fortunato (compilando apposito modulo in loco e portando con se una fototessera o il libretto universitario)

Gli studenti risultati Idonei nelle graduatorie provvisorie, ma divenuti borsisti nelle definitive, avranno diritto al rimborso dei pasti fruiti sino a quel momento (ovvero 2 euro a pasto)

Per gli studenti idonei/borsisti già in possesso del tesserino mensa: - il rinnovo avviene automaticamente

   

Pubblicate stamane sul sito ufficiale dell'A.Di.S.U.  Puglia le graduatorie definitive per gli studenti iscritti agli anni successivi al primo. Si informa che avverso le graduatorie definitive, entro 60 giorni dalla data di pubblicazione, può essere proposto ricorso giurisdizionale amministrativo al TAR Puglia - sede di Bari. Si comunica, altresì, che la definizione dei vincitori di Borsa di studio avverrà in seguito alla quantificazione dell'effettiva disponibilità di somme da erogare.  E' possibile visionare le graduatorie ai seguenti link: - Idonei laurea triennale - magistrale a ciclo unicoEsclusi laurea triennale - magistrale a ciclo unicoIdonei laurea magistraleEsclusi laurea magistrale Idonei diversamente abiliEsclusi diversamente abiliPosto letto laurea triennale - magistrale a ciclo unico Posto letto laurea magistrale - Posto letto diversamente abili  Lo studente risultato idoneo provvederà al pagamento di € 136,00 (16,00 € + 120,00 €) tramite Mav che verrà caricato sul portale Esse 3 nei prossimi giorni e consegnarne una copia presso gli sportelli dell'A.Di.S.U. Puglia entro il 31 Dicembre 2013; lo studente risultato non idoneo potrà stampare a partire dal 10 ottobre 2013 il MAV della Prima Rata (di € 374,53 = 16,00 € + 120,00 €+238,53€ ) per l’a.a. 2013/14 dalla propria pagina pagamenti del Portale ESSE 3 e pagarlo entro il 02.12.2013. Per qualsiasi altra info potete far riferimento al seguente articolo    

Approvato nell'ultimo Consiglio d'Amministrazione, tenutosi in data 27/09/13, un'importantissima integrazione al Bando Benefici e Servizi per l'a.a. 2013/14

A seguito di una segnalazione di una studentessa ho notato quanto nel Bando Regionale, così anche come nel Decreto Ministeriale del 9 aprile 20o1, al quale si rifà in toto il Bando, non sia presa affatto in considerazione la possibilità di assegnazione dei posti letto a studenti, aventi i requisiti necessari per partecipare al concorso oltre che una percentuale d'invalidità pari o addirittura superiore al 66%, ma considerati Pendolari.

Ho portato dunque all'attenzione di Presidente e Direttore Generale la questione, entrambi condividendo a pieno la necessità di un'integrazione dell'art.16 comma 1 del Bando, al fine di prevedere in questo caso eccezionale la possibilità di far ugualmente richiesta del posto letto, si son resi completamente disponibili ed han portato la problematica al vaglio dell'intero Consiglio che ha approvato unanime la modifica, con carattere RETROATTIVO. Il Bando è stato dunque integrato come segue...

"Possono concorrere per la concessione del posto alloggio gli studenti italiani e stranieri (considerati fuori sede così come definiti dall’art. 8), di cui all’art. 2 del presente bando, in possesso dei requisiti di reddito e di merito di cui agli artt. 10 e 11. In subordine, possono altresì presentare domanda di assegnazione di posto letto gli studenti diversamente abili con invalidità pari o superiore al 66%, classificabili ex art. 8 “fuorisede” o “pendolari”, con il limite di reddito indicato al punto 3 della Tabella D. L’assegnazione avverrà nei limiti dei posti disponibili in camere espressamente riservate ai diversamente abili. In caso di istanze superiori alle disponibilità prevarrà, per gli anni successivi, l’ordine di merito universitario; per il primo anno, il valore ISEEU di cui all’ art. 9. L’istanza dovrà essere presentata entro il 10 ottobre 2013 presso gli sportelli dell’Agenzia."

GESTIONE POSTI LETTO

Come alcuni di voi già ben sanno quest'anno, come già accadeva in altre Regioni d'Italia, anche la Regione Puglia ha messo a disposizione di tutti gli Atenei del barese le strutture adibite ad alloggi studenteschi, senza suddivisione dei posti letto tra Università e Politecnico come avveniva negli anni precedenti. Questo sistema ha portato ad un'assegnazione dei posti, proporzionale agli studenti idonei in ogni singola graduatoria (una per corso di laurea), ma non meritocratica. A seguito di un incontro avuto in data 21/09/13 con gli studenti dei collegi, ho ritenuto opportuno inviare in Consiglio un intervento che portasse a riflettere e a ridurre al minimo i disagi ed il malcontento che questa modifica avrebbe inevitabilmente portato.

"Gentilissimi Presidente De Santis e Direttore Marino,

come anticipatovi in una precedente e-mail non potrò, purtroppo, prender parte al Consiglio d’Amministrazione fissato in data 27/09/2013, in quanto sarò fuori Italia sino al 30/09.

Pertanto mi preme comunicarvi alcune considerazioni circa gli argomenti in discussione in suddetto prossimo consiglio e porre all’attenzione vostra e dei consiglieri tutti, alcune problematiche sorte nell’ultimo mese a seguito dell’assegnazione dei posti alloggio presso le residenze A.Di.S.U.

Come tutti ben sapete, nel C.d.A tenutosi in data 24/05/2013, è stato approvato il Bando Benefici e Servizi per l’a.a. 2013/2014 con alcune modifiche relative ad articoli e commi del Bando 2012/2013, già precedentemente sottoposte al vaglio della componente studentesca.

A partire da quest’anno l’Agenzia, così come avviene già in altre regioni d’Italia, ha deciso di mettere a disposizione degli Atenei, gli alloggi dell’intera provincia senza distinzione tra Politecnico ed Università, come invece avveniva negli anni precedenti (con 200 posti letto riservati al Politecnico e 834 all’Università ). Essendo rimasti invariati commi ed articoli successivi riguardanti coefficienti di merito e posti alloggio, quella che potrebbe verificarsi a seguito della pubblicazione delle graduatorie definitive, ma già paventata dagli studenti, attualmente residenti nei collegi, dalle provvisorie è un’insufficienza dei posti letto.

La formulazione delle graduatorie per gli studenti “iscritti agli anni successivi” e la ripartizione dei posti alloggio in maniera proporzionale agli studenti risultati idonei in ogni singola graduatoria, differente per ogni corso di laurea (ma facenti parti di un unico calderone Università+Politecnico), porterà inevitabilmente ad una ripartizione meno “meritocratica” (data la diversa distribuzione dei crediti nei diversi Atenei, la diversa numerosità dei corsi, e i diversi carichi di studio).

Il bando piemontese infatti, prevedendo la stessa modalità di distribuzione degli alloggi ha anche integrato un particolare requisito (il LIVELLO DI MEDIA PONDERATA) in modo da garantire che siano realmente i “meritevoli e privi di mezzi” ad aver la priorità nell’assegnazione del posto letto.

Riporto come da Art. 15 comma 1 del bando E.Di.S.U. Piemonte

“…Il requisito della media ponderata non inferiore al livello di media C del  sistema ECTS, prevista per il corso frequentato è indispensabile per concorre all’assegnazione della borsa di studio e, se fuori sede del  servizio abitativo. Tale sistema, sulla base del carico di lavoro richiesto ad uno studente per raggiungere  gli obiettivi di un corso di studio, valuta la variabilità della distribuzione dei voti, stabilita  da ciascun Ateneo per ogni suo corso, individuando il superamento dell’esame con  esito positivo su cinque livelli di media (A, B, C, D, E) elaborati su dati statistici sulla base delle prestazioni dello studente. Viene attestata al voto più basso del livello di media C la media ponderata necessaria per richiedere i benefici del presente bando (Tabella Codici Corso e media ECTS “C”).

La statistica viene effettuata sulla base dell’analisi compiuta su tre anni o sulla durata legale del corso per la laurea magistrale a ciclo unico. In caso di corsi attivati da un numero di anni inferiore a tre, viene effettuata per il numero di anni di attivazione…”

Sulla base di quanto su detto, escludendo i posti per disabili, matricole ed eventuali Erasmus gli studenti del Politecnico avrebbero all’incirca 40 posti in meno rispetto agli anni precedenti, avendo le graduatorie di alcuni corsi dell’università un numero di idonei nettamente superiore, studenti con coefficienti di merito inferiori finirebbero per prendere il posto di studenti, appartenenti a graduatorie meno numerose, anche se con coefficienti di merito più elevati.

In questa particolare situazione di preoccupazione quello che gli studenti ed io, in primis, che son in questo consiglio a rappresentarli,  ci auspichiamo è che si cerchi una soluzione che compensi  questa mancanza del Bando e limiti al minimo i disagi. Proporrei pertanto di prendere in considerazione la possibilità di intervenire momentaneamente in una delle seguenti modalità:

- riducendo i posti riservati ad Erasmus e Foresteria in tutti i collegi, in modo da poter avere a disposizione degli studenti un maggior numero di posti, e di destinarli ad uso foresteria solo e soltanto nel caso in cui, a scorrimenti avvenuti, vi siano alloggi non assegnati;

- attuando nelle graduatorie definitive, nel caso di ulteriori scorrimenti (es rinunciatari) per l’assegnazione dei posti letto, una distribuzione non proporzionale ma un arrotondamento per eccesso così che le graduatorie con un minor numero di idonei possano esser salvaguardate;

-ultima alternativa già presa in considerazione negli anni scorsi, potrebbe esser quella di trovar posto letto agli studenti presso strutture come CampusX o Campus Hotel, sostenendoli parzialmente nelle spese d’affitto mensili.

Poiché molti studenti vivono in questi mesi nell’incertezza del mantenimento o dell’abbandono del posto alloggio, proporrei inoltre che fosse posticipata la data di consegna del contratto di locazione a titolo oneroso dal 22 Novembre al 31 Dicembre in modo da poter dar loro la possibilità di cercar casa e stipulare per tempo il contratto.

Loredana Basanisi rappresentante in Consiglio di Amministrazione A.Di.S.U. Puglia rappresentante  Edile triennale (dipartimento DICATECh) Azione Universitaria Politecnico "

Nonostante non sia stata direttamente discussa in consiglio la problematica l'Agenzia ha provveduto, successivamente alle sollecitazioni dei rappresentanti degli studenti in C.d.A,  a trovare una soluzione plausibile per l'anno in corso. 

Poichè dalla scorsa accettazione (graduatorie provvisorie anni successivi) ci sono state 148 rinunce a fronte di 700 posti assegnati, aggiungendo a suddetti 148 posti, 40 (riservati agli Erasmus) + 33 (permanenze trasferite a Campus X)  + 50 ( riservati a matricole trasferiti a Campus X), risulterebbero  271 posti da assegnare nelle definitive.  Mantenendo lo stesso trend si stima che tra gli anni successivi solo 20 studenti, circa,  resteranno senza alloggio anche dopo l’ulteriore scorrimento. Questi 20, che comunque fino a fine Ottobre resteranno in collegio, qualora non dovessero liberarsi altri posti, saranno trasferiti a campus X.

ll prossimo anno avremo a disposizione la nuova struttura collegiale "Fraccacreta" pertanto la copertura degli alloggi dovrebbe essere totale, ad ogni modo, in vista del nuovo bando auspico una costruttiva collaborazione della componente studentesca tutta. Solo così potrò farmi portavoce nelle commissioni consiliari delle modifiche necessarie da attuare al fine di migliorare il Bando benefici e servizi per l'a.a. 2014/15.

Like us on Facebook!

Cerca