• 080 596 3786

Senato Accademico

Info&aggiornamenti Marzo: Rispetto Regolamenti di Ateneo, Eliminazione OFA, Borse di studio Laureandi, Convenzioni (EXPO, ARCA), Double Degree Dicatech e DEI, Dottorato di ricerca.

senato 2 Il mese di Marzo è stato caratterizzato da una mia intensa e attenta attività all'interno del Senato Accademico.  1. Una delle questioni più delicate è stata la risoluzione della problematica relativa al CdLM in Ingegneria Edile-Architettura. Nella seduta straordinaria del 13 marzo avevo presentato al Magnifico Rettore e a tutti i componenti del S.A. una interrogazione in merito: 

"Magnifico rettore,

mi dispiace dover porre questa interrogazione in assenza di uno dei direttori di Dipartimento, in particolare del prof. D’Amato Guerrieri, ma, vista l’urgenza della questione,  sono costretta a presentarla  nella seduta odierna. Sarebbe molto utile sapere da Lei e da tutti componenti del Senato Accademico che ruolo è attribuito dal Politecnico di Bari allo Statuto e ai Regolamenti previsti da questo Ateneo. La richiesta, tuttavia, tengo a sottolineare, è retorica.E’ semplice trovare la risposta nei primi articoli dello Statuto stesso. Lo Statuto, in più, definisce doveri e responsabilità della comunità del Politecnico: 

“Art. 5 – Doveri e responsabilità

  1. Tutti i componenti della comunità del Politecnico sono tenuti:a) all’osservanza dello Statuto, del Codice Etico e dei regolamenti di Ateneo;b) alla cooperazione nelle attività scientifiche, didattiche, amministrative e istituzionali; c) all’utilizzazione appropriata delle risorse e dei servizi offerti dal Politecnico.”

Mi chiedo, ancora, che legittimità abbia una delibera di Senato Accademico, organo preposto alla programmazione e al controllo delle attività dell’Ateneo nel campo della ricerca e della didattica. Nel dettaglio chiedo al Rettore, come è possibile che il nostro Politecnico presenti ancora casi di IRREGOLARITA’. Più precisamente, nel caso specifico, mi riferisco alla delibera di Senato Accademico del 1 luglio 2014, in cui veniva sottolineato l’obbligo al rispetto del Regolamento Didattico di Ateneo e dei Regolamenti Didattici dei Corsi di Studio vigenti all’atto di immatricolazione. Eppure a molti mesi di distanza sono costretta a ripresentare il problema in questo consesso:

-Il Dipartimento ICAR non ha ancora definito un calendario delle prove finali e non garantisce le 6 sedute previste dal RAD (confronto delle 8 previste dagli altri dipartimenti e alle 7 deliberate nel senato del 1 luglio). Sottolineo l’assenza di una data ufficiale per la seduta di aprile, che auspico venga fissata in data successiva al 14 aprile per consentire ai laureandi di rispettare le scadenze obbligatorie per poter accedere alla prova finale. Esempio: prenotazione verifica carriera 30 gg prima della seduta.

-Il Dipartimento ICAR, in contrasto con quanto previsto dall’art.17 co.20 del RAD, non garantisce gli 8 appelli d’esame in un anno accademico. Cosa ancor più grave non garantisce appelli durante la pausa esami di aprile a tutti gli anni di corso, ma esclusivamente al 4° e 5° anno. Concludo chiedendo che linea d’azione ha intenzione di intraprendere il Rettore per ripristinare il rispetto, da parte di tutti i dipartimenti, dello Statuto e di conseguenza dei regolamenti previsti al suo interno."

Il Rettore, in seguito ad una breve discussione, ha risposto che avrebbe verificato le problematiche esposte ed eventualmente ne avrebbe inserito un punto all'o.d.g. del primo Consiglio utile. Non sono mancati da parte mia successivi solleciti per la risoluzione del problema, sia tramite mail che in incontri fortuiti. Spunta, quindi, nell'o.d.g. del Senato del 30 Marzo c.m. il punto "43/2015. Verifica del rispetto del Regolamento Didattico di Ateneo e degli altri Regolamenti Didattici".  La discussione si apre con una breve introduzione del Rettore in cui viene nuovamente sottolineato l'obbligo al rispetto del RAD e di tutti gli altri regolamenti, per quanto in alcuni punti possano essere incondivisibili, e che ogni eventuale modifica della struttura didattica dipartimentale deve essere portata in deroga al S.A.. Il mio intervento, che per mancanza di tempo non ho ancora provveduto a formalizzare per iscritto, va a riprendere le problematiche più urgenti esposte nella precedente seduta e va ad aggiungerne altre, tra cui assenza di modulistica e chiare procedure di laurea, trasferimenti in ingresso. Prima di terminare il Direttore D'Amato Guerrieri ha chiesto di poter intervenire andando a confermare quanto esposto nel mio intervento soffermandosi sull'esempio di due laureandi assenti dall'elenco laureandi della Seduta di Aprile,  giustificandone l'assenza con la mancanza di un adempimento (non ufficializzato in alcun modo ma presentato come richiesta) da parte del relatore. Il Rettore fa notare che una mancanza del docente non può ricadere sugli studenti. A questo punto si conviene che non è opportuno trattenere all'interno del sistema universitario due studenti ormai pronti ad entrare nel mondo del lavoro. Al "termine della discussione" faccio notare che il problema non è il caso specifico di due studenti ma quello più ampio delle sedute di laurea, degli appelli, della modulistica ecc. e che quindi avrei terminato di parlare solo ed esclusivamente se si fosse deliberato in merito con il rispetto del RAD e dei regolamenti didattici in toto, oltre che delle precedenti, attuali e future delibere di senato.  Si è quindi deliberato in tal senso, con il mio impegno, su richiesta del rettore, all'invio di un elenco sintetico degli "episodi" di irregolarità.

Sottolineo quindi che TUTTI I DOCENTI, DI TUTTI I CORSI DI LAUREA, IN QUALSIASI ANNO DI CORSO SONO TENUTI A RISPETTARE LA DECISIONE DEL SENATO ACCADEMICO, che obbliga all'osservanza dello Statuto del Politecnico di Bari. Potete segnalarmi, eventualmente, difformità in questo senso.

2. Nella seduta del 30 Marzo, su richiesta del Direttore del Dicatech Umberto Fratino, è stato eliminato l'Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) per tutti gli immatricolati a partire dal 2011/12 in quanto risulta essere la causa di molti studenti inattivi (circa 150 solo nel DICATECh). Per quanto la richiesta possa non essere condivisibile sotto alcuni aspetti, mi sono espressa in favore dell'eliminazione dell'OFA in quanto troppo restrittivo per lo studente.

3. Come tutti gli interessati sapranno, nella mia prima seduta di S.A. ho posto una interrogazione, che trovate al seguente link, in merito al Bando per l’attribuzione delle Borse di Studio per studenti laureandi. Posso finalmente confermarvi che il Bando è stato approvato ieri in S.A. e qualche ora dopo in C.d.A.. Ci sono ancora alcuni elementi da limare, che ho esposto già all'interno del senato e che saranno definiti in una commissione (di cui il nostro Consigliere di Amministrazione Andrea Campione ed io facciamo parte). Vi anticipo che la borsa di studio laureandi sarà erogata in due tranche annuali, una ad aprile e l'altra a novembre, e che avrà criteri più restrittivi in riferimento agli anni di corso. Il Senato, tramite la commissione, si impegna a strutturare entro l'anno una ulteriore borsa di studio per merito.

4. La formalizzazione dell'accordo multilaterale di cooperazione Italia- Francia per l’attribuzione del doppio titolo (approvato dal S.A. del 1 dicembre 2014) nel settore delle Scienze e Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione e delle sue Applicazioni (Laurea di I Livello, Laurea di II Livello, Dottorato) e l'approvazione dell'accordo per un Double Degree tra Universidad de Sevilla (ETSIE) - España e il Politecnico di Bari nei corsi di Ingegneria Edile e Ingegneria dei Sistemi Edilizi (DICATECh) sono il sintomo che il nostro Ateneo, con un efficiente impegno dei docenti e dei Dipartimenti, si sta muovendo per pro,muovere una maggiore internazionalizzazione.

5. Durante la seduta del 30 Marzo, ho avuto modo di chiedere al Rettore e al Direttore Generale se la richiesta protocollata dalla nostra associazione in merito alla richiesta di stipula della convenzione EXPO 2015, che potete leggere cliccando quifosse stata valutata. Il Rettore ha confermato che è stata presa in carico e, nel dettaglio, il direttore Generale Antonio Romeo mi ha informata che è stata già inviata la mail per la stipula della convenzione. Si attendono quindi aggiornamenti sulle procedure di acquisto. Ricordo a tutti, infine, che "per ottenere i biglietti a prezzi agevolati, sarà necessario rivolgersi alla segreteria della propria Università, che gestirà ordini e acquisti da parte degli studenti, fornendo informazioni, modalità e tempistiche sul servizio offerto." [fonte: sito ufficiale EXPO2015]

Vi informiamo, inoltre, che è stata costituita una Convenzione Quadro tra il Politecnico di Bari e l’ARCA Puglia Centrale, Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare, finalizzata a stabilire una collaborazione in materia di elaborazione di tesi di laurea nonché allo sviluppo di progettualità congiunte sui temi connessi alla rigenerazione edilizia e sociale del patrimonio abitativo pubblico.

6. Il Senato viene informato del successo ottenuto dalla manifestazione POLIBAHAPPENING per l'orientamento degli studenti degli ultimi anni della scuola superiore di secondo grado e dell'inserimento di ulteriori due appuntamenti, il 13 e il 15 aprile, di cui uno nella sede di Foggia.

7. Approvato il XXXI ciclo di Dottorato di Ricerca del Politecnico di Bari secondo quanto segue: 6 borse di studio per ogni Dipartimento, specificando in merito al Dipartimento Icar la necessità di pariteticità rispetto all'Università Rome Tre e quindi la richiesta di erogazione, all'interno del consorzio, del medesimo numero di borse a carico delle parti.  

Eventi e Scadenze

loader

Like us on Facebook!

Cerca