• 080 596 3786

Consiglio di Amministrazione

Consiglio di Amministrazione del 22/12: menzogne, menzogne, menzogne!!

Si è svolto ieri l’ultimo consiglio di Amministrazione del nostro ateneo per l’anno 2017. Tra i vari punti all’ ordine del giorno ce n’era uno di assoluta importanza per tutta la comunità del Politecnico: approvazione del budget preventivo di spesa per il prossimo anno solare.

Prima di scendere nel dettaglio permettetemi una piccola parentesi introduttiva.

Avendo conseguito la laurea Magistrale il giorno 13/12 non ho potuto prendere parte al Consiglio in quanto non più studente del Politecnico. Azione Universitaria Politecnico si è subito mossa per provvedere alla mia sostituzione con la studentessa Angela Grande ma purtroppo l’amministrazione del Politecnico non è riuscita a firmare i decreti di nomina in tempo per garantire un’equa rappresentanza della comunità studentesca in un organo così importante. 

Studenti Democratici, nella giornata di ieri, ha ben pensato di pubblicare un articolo evidenziando subito la nostra assenza affermando che loro non avessero mai disertato una seduta di CdA. Come al solito il lupo (anzi il leone, in questo caso) perde il pelo ma non il vizio e dimentica che nella seduta del 13 luglio 2017 il rappresentante di Studenti Democratici non era presente. 

Avremmo preferito che le menzogne contenute nell’articolo finissero li ma, purtroppo, pur di farsi splendenti di fronte agli studenti, ogni capoverso è pieno di bugie e distorce completamente la realtà.

Parlando di Biblioteca centrale e relativi orari di apertura affermano che loro hanno trovato la soluzione al problema per garantire continuità al servizio. I rappresentanti di Studenti Democratici dimenticano che il Politecnico per garantire agli studenti l'apertura della Biblioteca fino alle 20 è da prima ricorso alle unità tirocinanti di Porta Futuro (progetto del Comune di Bari), in seguito ha attinto alle graduatorie del Servizio Civile (progetto fortemente voluto dall’amministrazione e nel quale loro non c’entrano nulla) e in ultimo, grazie al Direttore Generale, ha utilizzato i fondi per lo straordinario del personale di Ateneo.

Ancora una volta leggiamo solamente false notizie quando si parla di Wi-Fi. Dal verbale del CDA del 21/02 leggiamo:

Il Consigliere Di Vietri consegna una nota contenente le proprie interrogazioni e provvede ad illustrale:

[…]

Magnifico Rettore,

con grande entusiasmo abbiamo accolto la rete wi-fi EDUROAM speranzosi che il problema degli accessi limitati, che si aveva con la precedente rete, fosse risolto.

Purtroppo a pochi mesi dalla sua attivazione ci ritroviamo una rete che riporta gli stessi problemi di banda, di velocità e di saturazione quando utilizzata intensamente dalla popolazione studentesca. Inoltre ci preme capire quando sia gli spazi affidati al dipartimento DICAR (plesso di Architettura e Celso Ulpiani) sia la sede di Taranto verranno dotati della stessa rete per poter svolgere attività di ricerca e studio e per non creare disparità alcuna tra gli studenti.

A tal proposito il Rettore ritiene doveroso esprimere in via preliminare che il problema è insito in strutture obsolete e sottopotenziate rispetto alla grande richiesta di accessi e di banda. Si sta provvedendo all’ammodernamento degli impianti tralasciando il Plesso di via Ulpiani, perché da dismettere. Per Taranto sono stati acquistati i nuovi impianti ed entro due mesi il tutto sarà pronto.

 

Come potete leggere l’intervento volto a segnalare le problematiche del Wi-Fi non  è stato fatto dal rappresentante di Studenti Democratici bensì da quello di Azione Universitaria Politecnico. Il Rettore non garantì copertura su Celso Ulpiani, considerati gli imminenti lavori di ristrutturazione, ma dall’inizio di Dicembre anche questa sede del Politecnico è coperta da Eduroam grazie ai nostri sforzi in dipartimento e in Amministrazione centrale supportati da alcuni docenti del plesso.

Ancora menzogne nel momento in cui si parla di Regolamento Tasse: i “colleghi” di Studenti Democratici affermano che SOLO loro si sono opposti al nuovo regolamento tasse. Purtroppo è conclamata la loro sofferenza in termini di memoria breve, anzi brevissima!! Tutti noi ricordiamo la loro proposta di calcolo delle tasse (che avrebbe portato ad aumenti di 500€ per ISEE di 40.000€, APPROFONDISCI CLICCANDO QUI e QUI). Tutti noi ricordiamo benissimo il loro voto favorevole in Consiglio degli Studenti nel momento in cui si portò a votazione la proposta di Azione Universitaria Politecnico (che prevede, giusto a titolo di esempio, una diminuzione di 100€ per ISEE intorno ai 33.000€ è un aumento di poco meno di 100€ per ISEE di 40.000€). Tutti noi ricordiamo benissimo il voto favorevole in Senato Accademico del rappresentante di Studenti Democratici nel momento in cui si discusse la versione definitiva del regolamento. Quindi dov’è la loro opposizione? Credono veramente che non essere stati attivamente partecipi agli incontri svolti in amministrazione per lavorare sul regolamento e poi aver votato no solamente in Consigli odi Amministrazione significhi opporsi?

Secondo noi no, tutto ciò significa fake news e strumentalizzazione. Ad ogni modo potete approfondire la questione tasse QUI, QUI e QUI.

Ma arrivando in conclusione: nel mio ultimo CdA (05/12), nel momento in cui abbiamo parlato delle variazioni al bilancio per il 2017 ho fatto osservare al Magnifico Rettore che nell’anno 2016 ci fu un aumento del 20% di tasse per un surplus stimato 1 milione di € con la promessa di investire la metà del surplus incassato per noi studenti. A conti fatti al 30/09/17 il surplus degli incassi è stato di poco più di 700.000€. Da aggiungere a questi incassi ci sono circa 500.000€ giunti dal ministero per l’anno 2017 come primo rimborso per la NoTax Area.

Il 5/12 feci notare al Rettore che era giunto il momento di reinvestire parte di questi soldi in servizi e opere per gli studenti e non a caso nel budget per il 2018 c’è un incremento degli investimenti per noi studenti. In tutto ciò non ci fu alcun intervento da parte del consigliere di Studenti Democratici (come dimostreranno i verbali a venire).

In conclusione invitiamo gli studenti a non credere a notizie false volte scritte solamente a fini politici ma a distinguere chi realmente lavora per gli studenti e chi chiacchiera e dice bugie!

Buon Natale e Buone feste a tutti voi da parte della famiglia blu di AUP!

Eventi e Scadenze

loader

Like us on Facebook!

Cerca