• 080 596 3786

Consiglio di Amministrazione

Resoconto seduta 24/04/2014 (Raddoppio tasse esami di stato e nuovi servizi amministrativi)

Quest’oggi si è tenuta una seduta di Consiglio di Amministrazione il cui deliberato comporterà alcuni effetti positivi sugli studenti iscritti e purtroppo un effetto DEVASTANTE su gli ex-studenti che da giugno in poi vogliano affrontare l’esame di stato presso il Politecnico di Bari. Andiamo per ordine:

Comunicazioni & Dichiarazioni

Tra le comunicazioni del rettore, le più importanti sono:

  • La conferma che la tanto agognata apertura dello student center davvero ci sarà! (Se sia servito dimostrare all’amministrazione che non siamo più disposti a tollerare ritardi lo lasciamo giudicare a voi);
  • La ABOLIZIONE DEFINITIVA della verbalizzazione cartacea PER TUTTI GLI ESAMI DEL POLITECNICO DI BARI a partire già dai prossimi mesi.

Tra le dichiarazioni segnalo la dichiarazione di AUP, fatta per mia voce, di cui riporto il testo: <Informo questo Consiglio che ieri sono stato invitato a presenziare ad un convegno dell’Associazione Italiana Biblioteche assieme al delegato di questo Politecnico, prof. Petruzzelli. Da tale convegno --intitolato “Le biblioteche universitarie nel 21° secolo: trasmissione di coscienza per lo sviluppo del Paese”-- molto si può attingere al fine di costituire il nostro Sistema Bibliotecario di Ateneo e posso assicurare che, d’intesa con un team di tecnici si sta lavorando in tal senso, chiedo però al rettore di presenziare alle prossime sedute di Commissione Pianificazione Strategica al fine di coadiuvare l’indirizzo politico della stessa.>   Veniamo ora ai due punti più interessanti:

Contributo di ammissione esami di stato e costo diploma di abilitazione alla professione di architetto ed ingegnere

L’amministrazione si è accorta che per 20 anni non si è provveduto ad effettuare gli adeguamenti al tasso di inflazione ISTAT di questa tassa e quindi si è pensato bene di aumentare l’attuale tassa di 154,50 € del 130% così da arrivare a circa 350€! Inutile dire che, sebbene sia innegabile la scarsità economica in cui si trovi il nostro politecnico, la componente studentesca abbia votato COMPATTA  contro questo provvedimento (purtroppo passato a larga maggioranza) perché ingiustificato in quanto non rispecchiante il reale aumento del costo della vita degli ultimi 20 anni.  

Approvazione Regolamento tasse a.a. 2014-2015

Ogni anno il regolamento tasse passa in Consiglio di Amministrazione per eventuali revisioni o adeguamenti. Quest’anno le novità sono le seguenti: * Aumento dell’importo per la richiesta di certificati di laurea da 2,58 € per copia a 3,50 € per copia; * Aumento dell’importo della tassa per il trasferimento da altro ateneo da 82,30 € a 100 €; * Creazione di apposita procedura di richiesta di certificati di laurea in Inglese e individuazione del costo in 15,00 €; * Creazione di apposita procedura di richiesta per la valutazione delle carriere pregresse o delle carriere effettuate presso un altro Ateneo e individuazione del costo di tale operazione in 50,00 € AUP ha espresso voto favore a queste modifiche sebbene i primi 2 punti costituiscano un “aumento delle tasse” per i motivi esplicitati nella seguente dichiarazione di voto: <Dichiaro il mio voto favorevole alle quattro variazioni poste oggi in votazione per i seguenti motivi: * Ritengo che l'aumento dei primi due importi non costituisca un danno agli studenti a causa dell'esiguo importo; chiedo tuttavia a questa amministrazione di riflettere circa lo spreco costituito dal pagamento del certificato di laurea del costo di circa 2,50€ tramite bollettino postale del costo di circa 1,50€; chiedo a tal proposito di cercare soluzioni alternative. * Accolgo con piacere l’istituzionalizzazione del certificato di laurea in lingua inglese nonché dell’introduzione della valutazione delle carriere pregresse per gli studenti provenienti da altri atenei, documenti la cui attuale assenza di regolamentazione causa alcuni disagi per l’utenza. Mi auguro tuttavia che, essendo divenuti tali servizi a pagamento, questa amministrazione li renderà efficienti in quanto ad oggi la valutazione della carriera pregressa è assoggettata ad una domanda di immatricolazione “al buio” da parte dello studente il quale, se dovesse ritenere non conveniente la assegnazione di debiti, si troverebbe comunque a perdere l'importo della tassa di immatricolazione e della tassa A.Di.S.U.>

Eventi e Scadenze

loader

Like us on Facebook!

Cerca