• 080 596 3786

Dipartimenti

News! Linee guida pratiche studenti e per la stesura dell'elaborato tesi Dicatech

Sono stati approvate  le linee guida per la stesura dell'elaborato di tesi e l'aggiornamento delle linee guida per le pratiche studenti.

Le linee guida verranno caricate sul sito di dipartimento  (www.dicatech.poliba.it) . 

 

 

LINEE GUIDA STESURA ELABORATO TESI

Queste linee guida entrano in vigore per i nuovi immatricolati dell'A.A 2018-2019 e trova applicazione per tutti i corsi di Laurea afferenti al Dipartimento.

E' facoltà dello/a studente/ssa immatricolato/a in anni precedenti di optare per queste linee guida. 

A partire dalla sessione estiva dell’AA 2018/2019, le modalità di valutazione della prova finale trovano applicazione a tutti i corsi di laurea erogati dal Dipartimento, ivi compresi quelli istituiti con regimi previgenti.

I punti salienti di queste linee guida sono:

  • IMPOSTAZIONI GRAFICHE: 

L’elaborato finale, in nessun caso può contenere brani la cui provenienza non sia stata opportunamente documentata (indicazione della fonte). Il reato di plagio è punibile a norma di legge, conseguentemente ogni elaborato prodotto durante il percorso universitario di studi non può contenere alcun elemento che violi le norme relative al diritto d’autore. Il/La candidato/a dovrà autocertificare, ai sensi del 445/2000 e smi, l’originalità dello scritto e l’assenza di plagiarismo.

Nel caso di prova finale di Laurea, gli elaborati devono essere composti da un numero massimo di 40 cartelle (circa 2000 battute per cartella). Nel caso di prova di Laurea Magistrale, l’elaborato finale deve possedere caratteristiche di originalità; esso dovrà essere composto da un numero non superiore a 150 cartelle (2000 battute per cartella).

L’elaborato finale dovrà attenersi alle seguenti impostazioni grafiche:

Pagina: margine superiore 4 cm; margine inferiore 4 cm; margine sinistro 4 cm; margine destro 4 cm; rilegatura 0 cm

Distanza dal bordo: intestazione 2 cm; piè di pagina 2 cm.

Formato carattere titolo: Times New Roman 20, interlinea 1,5.

Formato carattere testo: Times New Roman 12, interlinea 1,5.

Formato note a piè di pagina: Times New Roman 10, interlinea singola.

Allegati: in appendice come extra-testo. Non sono conteggiati nelle cartelle

Stampa: fronte-retro.

Rilegatura:

Copertina: Cartoncino morbido, colore blue navy

Lingua: Italiana e inglese

  • MODALITA' DI RICHIESTA

Nel caso di Laurea Triennale, il modulo di richiesta tesi, corredato della firma del docente relatore, potrà essere presentato solo da studenti/esse che abbiano conseguito a quella data almeno 144 CFU. Nel caso in cui il/la candidato/a non sia in corso, il modulo di richiesta tesi, corredato della firma del docente relatore, potrà essere presentato solo aver conseguito almeno 162 CFU. In entrambi i casi, il/la  candidato/a potrà essere ammesso alla seduta di laurea una volta trascorsi almeno 60 giorni naturali e consecutivi dal momento della presentazione del modulo di richiesta tesi.

Nel caso di Laurea Magistrale, il modulo di richiesta tesi, corredato della firma del docente relatore, potrà essere presentato solo da studenti/esse che abbiano conseguito almeno 84 CFU. Nel caso in cui il/la candidato/a non sia in corso, il modulo di richiesta tesi, corredato della firma del docente relatore, potrà essere presentato solo aver conseguito almeno 96 CFU. In entrambi i casi, il/la  candidato/a  potrà essere ammesso alla seduta di laurea una volta trascorsi almeno 120 giorni naturali e consecutivi dal momento della presentazione del modulo di richiesta tesi.

Qualora l’elaborato di tesi venga candidato all’incremento di votazione perché di particolare pregio, il/la candidato/a potrà essere ammesso alla seduta di laurea, solo una volta trascorsi almeno 180 giorni naturali e consecutivi dal momento della presentazione del modulo di richiesta tesi.

  • CRITERI DI VALUTAZIONE DELL'ELABORATO FINALE

La Commissione deve esprimere i propri giudizi tenendo conto, oltre che del lavoro svolto per la prova finale, dell’intero percorso di studi dello studente, valutandone la maturità e la capacità di elaborazione.

Il voto di ingresso è determinato sulla media ponderata come ottenuta nel percorso di studio. Possono essere attribuiti i seguenti punteggi aggiuntivi alla media ponderata:

  • 0,25 punti per ogni lode conseguita fino alla concorrenza massima di 0,50 punti;
  • 1 punto se il candidato ha completato il suo percorso di studio in corso (entro la sessione straordinaria dell’ultimo anno di corso);
  • fino a 0,50 punti se il candidato ha svolto una significativa esperienza all’estero (almeno 18 CFU conseguiti con Erasmus o elaborato di laurea svolto all’estero). I punteggi relativi a tali esperienza possono essere cumulati, ma fino alla concorrenza massima di 0,75 punti;

I punti sono cumulabili. La media finale viene arrotondata all’unità, per difetto qualora il punteggio abbia decimali inferiori a 0,50 e per eccesso se pari o superiori a 0,50.

Sulla base dei requisiti della tesi la Commissione dispone fino ad un massimo di 7/110 da assegnare alla prova finale per la Laurea Triennale e di 7/110 per la Laurea Magistrale; nel caso di tesi magistrale di particolare pregio, questo valore può essere incrementato fino ad un punteggio massimo di 9/110.

Al/alla laureando/a che si sia presentato/a alla prova finale, con una media ponderata degli esami sostenuti non inferiore a 103/110 e abbia raggiunto un voto finale superiore a 110/110, con voto unanime della commissione di esame, può essere attribuita la lode, tenendo conto della discussione dell’elaborato di laurea e del curriculum di studio.

  •  CONSEGNA DELL'ELABORATO 

La copia definitiva dell’elaborato, firmata dal relatore e accompagnata dalla nota a supporto della richiesta di attribuzione straordinaria del punteggio, dovrà essere consegnata presso la Segreteria Didattica del Dipartimento almeno 7 giorni naturali e consecutivi prima della data prevista per la seduta di laurea.

  • MODALITA' DI DISCUSSIONE

La discussione dell’elaborato della Laurea e Laurea Magistrale avviene in forma pubblica. I tempi di discussione (comprensivi dell’introduzione del relatore) sono i seguenti:

  • Nel caso di laurea triennale, la presentazione delle attività svolte ha un tempo limite di otto minuti,
  • Nel caso di laurea magistrale, il tempo limite è di quindici minuti.

In caso di tesi magistrale di particolare pregio per la quale il docente relatore intende proporre alla Commissione una votazione fino a 9/110, l’elaborato di tesi dovrà essere corredato di una cartella di almeno 2000 caratteri, a firma dello stesso relatore, che supporti scientificamente tale proposta. In questo caso la discussione deve essere preceduta da un esame in contradditorio da tenersi almeno due giorni prima la data della seduta di laurea.

 

 

LINEE GUIDA PRATICHE STUDENTI

Queste linee guida entrano in vigore il 1 ottobre 2018 e trova applicazione per tutti i corsi di Laurea afferenti al Dipartimento.

Le modifiche apportate sono:

  • Vengono uniformate le finestre temporali di presentazione delle pratiche da parte degli studenti: sarà possibile presentare le domande (sia esame a scelta sia cambio piano) dal 10 ottobre al 10 gennaio e dal 10 marzo al 10 giugno di ogni anno;  
  • al fine di facilitare la presentazione della domanda vengono inserite e descritte nel documento le schermate del portale DEPASAS;
  • viene specificato che il riconoscimento dei CFU avviene con l’adozione di una specifica pratica di riconoscimento crediti sul portale DEPASAS;
  • viene specificato che la certificazione del livello B2 di conoscenza dell’Inglese si ottiene superando il relativo test presso il Centro Linguistico del Politecnico o presso un ente abilitato a rilasciare la certificazione B2, fornendo altresì una lista di enti riconosciuti dal Politecnico e dei relativi test di accertamento;
  • in materia di tirocinio esterno, viene specificato l’obbligo di attestazione dell’ente ospitante, entro i 7 giorni precedenti la data di verbalizzazione.

Eventi e Scadenze

loader

Like us on Facebook!

Cerca