• 080 596 3786

Chi Siamo

La Nostra Storia

Azione Universitaria Politecnico è un’associazione Studentesca del Politecnico di Bari nata nel 1998, da un gruppo di amici del Corso di Edile, con l’intento di dare risposta a esigenze fino ad allora inascoltate, e, soprattutto di dare alla rappresentanza studentesca nel nostro Politecnico un’impronta di autenticità e trasparenza, al fine di riavvicinare lo studente, spesso demotivato e sfiduciato, alle istituzioni ed agli organismi assembleari in cui la componente studentesca è presente.

L’autenticità di un rappresentante degli studenti emerge dal primo contatto, dalla disponibilità dimostrata, dalla maggiore o minore distanza dai problemi della vita quotidiana dello studente tipo. Nel peggiore di casi si corre il rischio di imbattersi in uno di quelli che noi di AUP definiamo i “senatori”: quei rappresentanti, cioè, che ormai hanno assunto il loro ruolo con un atteggiamento ridicolmente professionale, con un attaccamento alla “poltroncina” degno di veri e propri politicanti d’accatto, di cui evidentemente possiedono tutte le “qualità”: arroganza, oscurantismo, burocratese, prudenza, forza coi deboli, remissività coi potenti …

Queste furono le ragioni che ci spinsero a cercare di fornire un contributo diretto, genuino, per quanto poco rilevante (non dobbiamo essere noi però a dirlo, né tanto meno i nostri detrattori di mestiere sempre pronti a colpire in modo vile e menzognero) alla vita democratica del nostro Politecnico, affinché la rappresentanza studentesca divenisse uno strumento sempre a disposizione di tutti gli studenti per realizzare anche su piccola scala principi di democrazia diretta. Ma purtroppo parole grosse come democrazia spesso cadono sulle bocche sbagliate o, peggio, nelle mani sbagliate, producendo un Paese normale, un’Università normale, una Rappresentanza studentesca normale.

La rappresentanza per noi assume una forma di “volontariato”. Si tratta di un impegno che nonostante porta via tempo e denaro, visto che la nostra associazione vive sull’autofinanziamento dei propri associati, riserva soddisfazioni ben più cospicue del mero interesse materiale.

In qualche modo ci sforziamo di recuperare, tra colleghi, un senso di solidarietà che il nostro tipo di studi difficilmente favorisce. Tutto ciò si può favorire esclusivamente attraverso la trasmissione di informazioni nel tempo più breve possibile (scadenze di borse di studio, contratti part-time, …) o raccogliendo le molteplici lamentele provenienti dai colleghi incontrati nei corridoi giorno per giorno, cercando di trovare insieme soluzioni plausibili, nei limiti delle nostre possibilità. Non promettiamo la luna, nè mai lo abbiamo fatto. Promettiamo solo la massima disponibilità personale, al fine di risolvere insieme i problemi che via via ci vengono sottoposti dai colleghi.

Da anni è attiva la nostra auletta, che abbiamo intitolato al giudice Paolo Borsellino, assassinato dalla mafia. Perchè non si dimentichino gli eroi, per avere dei modelli sani a cui ispirarsi, perché il giudice Borsellino era un meridionale a cui ci sentiamo vicini, sia per una condivisione delle idee che di metodo. Era una persona schiva, che rifiutava la ribalta dei mass-media, ma operava nel buio, con serietà e dedizione. Perché il suo sacrificio sia sempre un monito per le generazioni future. Noi oggi abbiamo il grande onore di riferire al suo ricordo i nostri sforzi e le nostre speranze.

Abbiamo conseguito i primi rappresentanti nelle elezioni studentesche del 1999 ed abbiamo tentato di non deludere i nostri elettori; adesso speriamo di portare avanti il nostro dialogo quotidiano con tutti coloro che intendano affiancarci nella nostra lotta tesa a migliorare la qualità della vita dello studente del Politecnico ed a favorire la trasparenza dei nostri rapporti con l’università!

A presto colleghi!!

Eventi e Scadenze

loader

Like us on Facebook!

Cerca