• 080 596 3786

A.DI.SU. Puglia

adisu Informiamo tutti gli studenti che oggi sul sito dell’A.Di.S.U. Puglia è stato pubblicato il Bando “Benefici e servizi” per l’a.a. 2015/16. E' possibile consultarlo cliccando qui Gli studenti in possesso dei requisiti di reddito (ISEEUmerito (vedi ART.10 pag 14 del bando) possono concorrere al bando compilando la domanda on-line   La procedura per la compilazione on line della domanda di borsa di studio a.a. 2015/2016 sarà disponibile nei seguenti periodi:

  • Studenti Anni successivi iscritti a corsi di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico, dal 01 luglio alle ore 12,00 dell'11 agosto 2015.
  • Studenti I anno iscritti a corsi di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico dal 01 agosto alle ore 12,00 del 10 settembre 2015.
  • Studenti iscritti alle Scuole di specializzazione, al Dottorato di ricerca e al Conservatorio di Musica dal 15 ottobre alle ore 12,00 dell'11 dicembre 2015.

Teniamo a precisarvi inoltre che il nuovo bando riporta delle modifiche rispetto a quello dell' anno precedente. Le modifiche apportate sono state descritte in un nostro precedente articolo intitolato : Bando "Benefici e servizi a.a. 15/16", servizio ristorazione e altre news dal CDA A.Di.S.U. (per consutarlo clicca qui )

news-1900x900

Si è tenuto lo scorso venerdì 29 l'ultimo Consiglio D'Amministrazione A.Di.S.U. 

Qui di seguito gli argomenti di discussione di maggior interesse per noi studenti e alcune comunicazioni del Presidente.

APPROVAZIONE DEL BANDO BENEFICI E SERVIZI A.A. 2015/2016 E' stato approvato il Bando "Benefici e Servizi" per l'anno accademico 2015/2016. Le modifiche attuabili erano piuttosto limitate, non essendoci stati decreti successivi al DPCM del 9 aprile 2001 al quale il Bando deve rifarsi. Elementi di novità, invece, sono stati introdotti dal DPCM del 5 dicembre 2013 e dal DM del 7 Novembre 2014 concernenti le nuove modalità di calcolo dei valori ISEE ed ISPE; di seguito le più salienti: - L'acronimo ISEEU è stato sostituito dalla dicitura "ISEE per prestazioni universitarie"; - non c'è l'abbattimento al 50% del reddito di fratelli o sorelle dello studente richiedente i benefici; - la borsa di studio - alla stregua di tutti gli altri redditi esenti IRPEF - entra nel computo del reddito complessivo; a tal proposito:

  1. su impulso del CDA A.Di.S.U. la Giunta Regionale ha deliberato l'innalzamento dei due "valori soglia" per l'accesso ai benefici, ovvero l'ISEE e l'ISPE, che sono passati rispettivamente da 17.000 euro e 31.000 euro a 19.000 euro e 35.000 euro;
  2. inoltre, grazie all'impegno profuso dall'ANDISU e dal CNSU, il Ministero ha confermato l'opportunità per l'Ente erogatore (CAF) di considerare la borsa di studio percepita alla stregua di una franchigia e, quindi, decurtarla parametrandola alla scala di equivalenza.

Ma vediamo ora le principali novità del bando...

  1. Non saranno ammessi a partecipare al concorso per il conferimento delle borse di studio gli studenti che al momento della compilazione della domanda non siano in possesso della ricevuta attestante l’esito della trasmissione della DSU rilasciata da un CAF convenzionato e coloro che non abbiano completato la procedura di inserimento del valore ISEE entro i termini di scadenza fissati dal bando (Studenti anni successivi: 28 agosto 2015; Studenti del primo anno: 29 settembre 2015) (Art. 4, lett. i, j);Sarà dunque possibile presentare domanda online semplicemente essendo in possesso del DSU rilasciato dal caf ed inviare successivamente ed entro le scadenze sù indicate, sempre online, i dati relativi ad ISEE ed ISPE.
  2. Agli studenti che non abbiano regolarizzato l’iscrizione entro il 31 dicembre 2015 sarà revocata la borsa di studio e i benefici ad essa connessi (Art. 5, lett. a);
  3. La documentazione da allegare alla domanda è stata semplificata. gli unici documenti necessari saranno (Art. 14, comma 3): a) fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità; b) fotocopia ricevuta attestante l’esito di trasmissione della DSU; c) certificazione della Rappresentanza italiana nel Paese di provenienza (solo per gli studenti stranieri provenienti da Paesi particolarmente poveri e in via di sviluppo di cui al DM 594 del 1° agosto 2014, richiamato dall’art. 2, comma 6); d) fotocopia del contratto di locazione a titolo oneroso, debitamente registrato, di durata complessiva non inferiore ai 10 mesi nell’a.a. 2015/2016 (solo per Studenti “Fuori Sede” non destinatari di posto alloggio presso le Residenze ADISU Puglia). Da consegnare entro e non oltre: - il 10/11/2015 per gli studenti iscritti ai corsi di laurea, di laurea magistrale a ciclo unico e di laurea magistrale; - il 25/1/2016 per gli studenti iscritto ai dottorati, alle scuole di specializzazione e ai conservatori.e) autocertificazione della condizione di invalidità, come da legge n. 448 del 23/12/1998 e s.m.i. (solo per studenti diversamente abili, con invalidità pari o superiore al 66%).
  4. Per i corsi di laurea dislocati in più sedi didattiche, sarà formulata un’unica graduatoria di merito;
  5. La borsa di studio assegnata con il secondo scorrimento sarà liquidata in due rate;
  6. sono state ricongiunte le date delle graduatorie dei posti letto rispetto a quelle ordinarie (Art.21);
  7. Non verrà richiesto il contributo mensile allo studente non borsista assegnatario di alloggio iscritto ad anni successivi. Le matricole dovranno versare invece un contributo pari a 50 euro mensili.

REGOLAMENTO SERVIZIO DI RISTORAZIONE PER L'A.A. 2015/2016 Il regolamento relativo al servizio di ristorazione non ha subito variazioni rispetto al precedente anno, è stato dunque riconfermato.

Quello che è stato da noi proposto circa controlli e questionari valutativi del servizio è stato quello di predisporre un modulo online, il cui accesso sia reso possibile ai soli idonei, tramite il quale poter inviare la propria valutazione in merito al servizio di ristorazione gestito da aziende esterne. In questo modo l'Adisu avrebbe un riscontro diretto dei dati e tutti gli studenti avrebbero la possibilità di contribuire al miglioramento del servizio inviando la propria valutazione in un qualsiasi momento della giornata.

Le proposte ben accolte dall'intera componente del Consiglio verranno discusse nel dettaglio in un prossimo tavolo tecnico o commissione. Vi terremo pertanto aggiornati in merito.

EX ISTITUTO NAUTICO

Il consiglio si è espresso favorevolmente a formalizzare la manifestazione d'interesse ad acquisire la disponibilità dell'edificio "ex Istituto Nautico", sito in via Abate Gimma (Bari), e a valutare la possibilità di usufruire della legge 338/2000 per poter restaurare l'intero edificio (come fatto per la casa dello studente "Fraccacreta") e destinarlo a residenza studentesca. In questo modo si avrebbero ulteriori 80 posti letto, cosa che non può che essere un bene per la popolazione studentesca barese. 

RINVIATA L'APERTURA DELLA RESIDENZA STUDENTESCA "ANGELO FRACCACRETA"

Sebbene l'immobile sia pronto ad ospitare, sin da ora, gli studenti fuori sede in cerca di posto alloggio, essendo pervenute solo 11 conferme su 220 matricole iscritte all'anno accademico 2014/2015 contattate dall'agenzia, l'ADISU ha rinviato al prossimo anno accademico l'avvio, a tutti gli effetti, della struttura in questione.

Ora bisogna solo attendere la pubblicazione, a breve, del bando. Per qualsiasi ulteriore info potete rivolgervi a noi..

Loredana Basanisi o Nicola Favia... AUP sempre dalla parte dello studente !!

senato-2Si è tenuto lo scorso 29 Aprile l'ultimo Consiglio d'Amministrazione A.Di.S.U.  qui di seguito alcune delle principali comunicazioni e discussioni circa i punti all'ordine del giorno.

- L'Agenzia ha avviato contatti con la "Puglia valore Immobiliare" srl società di cartolarizzazione della Regione Puglia, al fine di verificare l'ipotesi della cessione all'ADISU Puglia, in comodato gratuito, di durata almeno trentennale, dell'immobile rappresentato dall'ex Istituto Nautico, sito in via Abate Gimma, a Bari, da destinare a residenza per studenti universitari. istitutoNel caso in cui l'operazione dovesse andare a buon fine si avrebbero a disposizione ulteriori 90 posti letto circa, sarebbe un ulteriore traguardo per gli studenti della sede di Bari;

- Si è valutata la possibilità di realizzare una convenzione con le A.S.L. di Bari in modo da consentire agli studenti fuorisede di poter avere un medico di riferimento in zona senza doversi recare al pronto soccorso, dove le attese sono piuttosto lunghe, o tornare a casa per rivolgersi al proprio medico di base; cosa che già avviene in altre sedi d'Italia;

- A seguito dell'inaugurazione della "Casa dello Studente Angelo Fraccacreta", sarà possibile a breve far richiesta di servizio foresteria (qui il link con le info e la modulistica necessaria ), ma verrà data priorità agli studenti idonei (aventi diritto) a cui non è stato possibile assegnare posto letto in fase di domanda per l'a.a 2014/15:

Vi terremo aggiornati circa ulteriori eventuali sviluppi.

 

119102054-1024x768

Vi informiamo che è stato disposto il rimborso della tassa regionale per l'anno accademico 2014/2015 per tutti gli studenti idonei e borsisti nelle graduatorie relative al "Bando benefici e servizi"

La somma è stata accreditata sul conto corrente (IBAN) indicato da ciascuno degli studenti interessati.

Qualora le coordinate bancarie non siano state indicate, o in caso di errata comunicazione delle stesse, l'importo sarà esigibile presso un qualsiasi sportello del gruppo Unicredit Spa. Per la riscossione lo studente dovrà esibire un documento di riconoscimento in corso di validità e il codice fiscale.

articoloA seguito della proposta della componente studentesca in C.D.A. Adisu, la Giunta regionale ha deliberato di innalzare i requisiti relativi alla condizione economica per ottenere la borsa di studio per l'accesso e per la frequenza dei corsi dell'istruzione universitaria e dell'alta formazione artistica e musicale.

A partire dall'anno accademico 2015/2016, pertanto, tutti gli studenti iscritti alle Università, ai conservatori Musicali ed alle Accademie di Belle Arti pugliesi, potranno essere inclusi presentando regolare domanda se in possesso dei seguenti requisiti di reddito:

- Il valore ISEE è stato portato da 17000,00 € a 19000,00 €;

- Il valore ISPE è stato portato da 31000,00 € a 35000,00 €.

Questo sia per venire in contro alle variazioni del costo della vita per le famiglie, come comunicato dall'ISTAT al Ministero, sia per neutralizzare, almeno in parte, gli effetti dell’entrata in vigore deL DPCM 159/2013 (quest'ultimo prevede che la borsa di studio rientri tra i trattamenti previdenziali, concorrendo a definire l'ISR), consentendo ad un numero più elevato di studenti di raggiungere il requisito di idoneità e continuare a beneficiare di un sussidio fondamentale al fine di garantire il diritto allo studio.

Eventi e Scadenze

loader

Like us on Facebook!

Cerca