• 080 596 3786

A.DI.SU. Puglia

adisu

Si comunica che sul sito istituzionale dell'A.d.i.s.u PUGLIA è stato pubblicato il Bando benefici e servizi relativo all'anno accademico 2016-2017.

per consultare il sito clicca qui

La procedura per la compilazione on line della domanda di borsa di studio a.a. 2016/2017 sarà disponibile nei seguenti periodi:

  • Studenti Anni successivi iscritti a corsi di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico, dal 01 luglio alle ore 12,00 del 12 agosto 2016.
  • Studenti I anno iscritti a corsi di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico dal 01 agosto alle ore 12,00 del 12 settembre 2016.
  • Studenti iscritti alle Scuole di specializzazione, al Dottorato di ricerca e al Conservatorio di Musica dal 15 ottobre alle ore 12,00 del 12 dicembre 2016.

tasse-in-salita-630x210-200x200Tale articolo interessa coloro hanno usufruito del decreto rettorale n°88, i quali non hanno presentato l'ISEE nei termini stabiliti dal politecnico. decreto rettorale n°88:
  1. A coloro che non hanno prodotto nei termini e nelle modalità stabilite le attestazioni ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio per l’a.a.2015/16 verrà applicata, al fine del calcolo della Seconda e Terza Rata relative al medesimo anno accademico, invece della fascia massima di reddito, così come previsto dall’art. 2 del Regolamento Tasse 2015/16 del Politecnico di Bari, la fascia che gli stessi hanno autocertificato sul portale esse 3 del Politecnico di Bari per l’a.a. 2014/15 secondo le modalità e i tempi previsti per l’anno accademico 2014/15, aumentata di uno scaglione (es.: lo studente che ha autocertificato per l’a.a. 2014/15 la 4^ fascia verrà collocato in assenza di attestazione invece che in 10^ fascia contributiva in 5^ fascia).
  2. Coloro che non hanno presentato nei termini l’attestazione ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio per l’a.a. 2015/16 ed erano collocati in 10^ fascia per l’a.a.2014/15 rimarranno anche per l’a.a. corrente collocati in 10^ fascia di reddito.
  Il politecnico per coloro hanno usufruito di questo decreto gli attribuirà automaticamente la sovrattassa ADISU massima di 40€. Tale applicazione è dovuta al fatto che gli studenti in questione non hanno consegnato l'isee 2015 nei tempi stabiliti (neanche successivamente come da decreto) e di conseguenza non è possibile inquadrarli nelle rispettive fasce di reddito per la "sovrattassa regionale" di seguito elencate: 1. Prima fascia € 120,00 per gli studenti che presentino un valore ISEE per prestazioni universitarie inferiore o uguale a € 19.000,00; 2. Seconda fascia € 140,00 per gli studenti che presentino un valore ISEE per prestazioni universitarie compreso tra € 19.000,01 e € 38.000,00; 3. Terza fascia € 160,00 per gli studenti che presentino un valore ISEE per prestazioni universitarie superiore a € 38.000,01. Il politecnico può intervenire soltanto sulle tasse che gli competono. Grazie all' interessamento del nostro CDA Adisu Favia Nicola vi ufficializzo che l'ADISU è disposta a rimborsare la somma in più percepita, presentando le seguenti documentazioni in segreteria ADISU: -ISEE 2015, -MAV pagati, -LIBRETTO UNIVERSITARIO  -DOCUMENTO D' IDENTITA'     #AUP

adisu   Gli studenti in possesso dei requisiti per l'assegnazione della misura compensativa straordinaria - di cui alla DDG n. 161 del 15 febbraio 2016 - , che non abbiano già provveduto a comunicare il codice IBAN del conto corrente a loro intestato, sono invitati a trasmetterlo alla direzione generale tramite fax allo 080.5576028 o tramite email all’indirizzo . Nella comunicazione è necessario: -         indicare cognome, nome, codice fiscale e codice iban -        allegare fotocopia o scansione del documento di riconoscimento.
Inoltre ci tengo a ricordarvi  che, come specificato nell'art. 13 del bando "misura compensativa straordinaria", l’assegnazione di tale borsa non dà luogo, in nessun caso, al riconoscimento dello status di idoneo (ovvero esonero tasse,servizio mensa e alloggi).
La liquidazione della borsa potrà non rispettare i termini specificati nel bando (ART. 8 riportato qui di seguito) a causa dei ritardi dell'erogazione dei fondi da parte della Regione Puglia.
ART. 8 LIQUIDAZIONE La Misura compensativa straordinaria sarà erogata come segue: Allegato al D.P. n. 18 del 18 dicembre 2015 6 A. Per gli studenti iscritti al primo anno, al raggiungimento di 20 cfu entro il 10/8/2016, da comunicare, presso le sedi territoriali di afferenza, improrogabilmente entro il 15/9/2016. B. Per gli studenti iscritti ad anni successivi entro il 30/4/2016.
 

adisuSi è tenuto in data 30 Maggio 2016 il Consiglio D’Amministrazione A.Di.S.U. Qui di seguito gli argomenti di discussione di maggior interesse per noi studenti e alcune comunicazioni del Presidente.   APPROVAZIONE TESTO DEL BANDO BENEFICI E SERVIZI A.A. 2016/2017 E’ stato approvato il testo del bando “benefici e servizi” a.a. 2016/2017. Il bando sarà pubblicato in veste ufficiale sul sito adisu puglia il quale subirà le seguenti modifiche: - tutti gli importi e le fasce previste subiranno variazioni e maggiorazioni rispetto all’anno precedente. Le fasce saranno aggiornate a seguito della rideterminazione, da parte della Giunta regionale, dei valori soglia ISEE e ISPE per l’accesso ai benefici. Tali soglie dovranno essere adeguate al Decreto Ministeriale n.174 del 23.03.2016 che prevede le soglie ISEE e ‪ISPE nei loro limiti massimi rispettivamente a 23.000 euro e 50.000 euro. E’ stata premura di tutta la componente studentesca, dati gli effetti catastrofici dalla DPCM N 159, sollecitare ed invitare la Regione puglia a portare i valori soglia ai massimi consentibili; - non hanno diritto ai benefici gli studenti che si iscrivono a un TFA (Art. 2, comma 3); C. di A. del 30 maggio 2016. Punto n.6). 3 - il bando annuale per il servizio di accompagnamento per studenti disabili assegnatari di posto alloggio presso le residenze ADISU è stato inserito nel bando “Benefici e servizi) (Art. 3); - sono stati aboliti i termini per regolarizzare l’iscrizione alle Università (Art. 4, lett. g) e J); -lo studente, al momento della compilazione della domanda, dovrà aver richiesto l’attestazione ISEE, ma non dovrà inserire i valori ISEE e ISPE che saranno successivamente acquisiti direttamente dalla banca dati INPS e trasferiti d’ufficio nelle singole domande di borsa ai fini della valutazione e conseguente elaborazione delle graduatorie (Art. 9, comma 2); - gli studenti in possesso di una laurea triennale, che si iscrivono ad un corso di laurea magistrale a ciclo unico, possono concorrere per la borsa di studio a partire dal 4° anno (Art. 10, comma 3); - gli esami sovrannumerari rispetto al piano di studio non possono essere inseriti nel computo totale dei crediti acquisiti, mentre gli esami anticipati potranno essere considerati (Art. 12); - la domanda di borsa di studio sarà compilata e trasmessa esclusivamente on line. A conclusione delle procedure on line non è previsto l’invio del relativo cartaceo alle sedi ADISU competenti. (Art. 14); - non sono stati rivalutati gli importi delle borse di studio e delle trattenute per i servizi alloggio e mensa, come previsto dal D.M. n. 294 del 4 maggio 2016; - la rata mensile per gli studenti laureandi che fanno richiesta di permanenza sarà di € 160,00; - il posto alloggio per gli studenti idonei iscritti al primo anno sarà gratuito; - il contributo per gli studenti idonei ADISU in Erasmus non potrà superare € 130,00 per ogni mese di permanenza all’estero, sino ad un massimo di 10 mesi (non si considerano frazioni di mese inferiori a 15 giorni), fermo restando che il contributo complessivo mensile - a valere sui fondi MIUR, dell’Unione Europea e dell’ADISU - non potrà superare i 500,00 euro.   PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE  E RESTAURO EDIFICIO "EX ISTITUTO NAUTICO" DA DESTINARE  A RESIDENZA STUDENTESCA Il Presidente Adisu, sulla base della relazione predisposta dal dirigente del Settore Edilizia, Sicurezza e Manutenzione e dal direttore generale, riferisce quanto segue. Già nei primi mesi del 2015, la nostra Agenzia ha individuato nell’ex Istituto Nautico di Bari - un immobile di notevole pregio architettonico, ma in stato di abbandono e di degrado da oltre venti anni – la possibilità di realizzare una nuova residenza studentesca, quasi a costo zero, presentando richiesta di cofinanziamento al MIUR a valere sul quarto bando della L. n. 338/2000, di prossima emanazione; il meccanismo della concessione in comodato dell’immobile da parte del proprietario in favore della nostra Agenzia, consente all’ADISU di considerare il valore di stima dell’immobile (nel caso di specie 4,5 milioni circa) quale quota di autofinanziamento per la richiesta da inoltrare al Ministero. Una volta fissato l’obiettivo finale, è stata avviata una fase interlocutoria informale con la Puglia Valore Immobiliare srl, proprietaria dell’immobile, alla quale hanno fatto seguito l’approvazione, da parte del consiglio di amministrazione, della manifestazione di interesse, l’adozione del progetto preliminare redatto dalla struttura tecnica della nostra Agenzia e, infine, nello scorso mese di luglio, la formalizzazione della bozza di comodato gratuito, successivamente trasmessa alla proprietaria. Si tenga presente che l’immobile è da considerarsi “bene culturale” ai sensi dell’art. 10, commi 1 e 5, del Codice dei beni culturali di cui al d. lgs. n. 42/2004, essendo risalente ad oltre settanta anni fa; da ciò deriva che l’immobile è gravato da vincoli architettonici diretti o, quanto meno indiretti, che non ne consentono la modifica della volumetria e dei prospetti esterni. Con il contratto di comodato – poi perfezionatosi con la sottoscrizione delle parti il 1° marzo 2016 - la Puglia Valore Immobiliare s.r.l. (società di cartolarizzazione interamente posseduta dalla Regione) ha concesso all’ADISU Puglia, per trenta anni, l’immobile in argomento, con il vincolo della rifunzionalizzazione a residenza per studenti universitari, da realizzarsi, come accennato, con i fondi ministeriali di cui alla Legge n. 338/2000. Successivamente l’ADISU approverà il progetto di ristrutturazione e di adeguamento sismico che sarà inoltrato contestualmente alla richiesta di cofinanziamento a valere sul quarto bando triennale, che il MIUR emanerà nei prossimi mesi. La realizzazione dell’intervento consentirà l’incremento della dotazione di posti alloggio di qualità del sistema universitario barese, stimabile, in base al progetto preliminare, in 80 posti alloggio. Si è ritenuto opportuno, di conseguenza, indire una gara di servizi di ingegneria che prevede l’acquisizione del progetto definitivo, del progetto esecutivo, della prestazione di direzione lavori, misure, contabilità e di alcune prestazioni complementari ed attraverso una procedura aperta da aggiudicare con il metodo dell'offerta economicamente più vantaggiosa

adisu A seguito dei nostri ripetuti solleciti sono state finalmente pubblicate le graduatorie di seconda attribuzione delle borse di studio A.Di.S.U. Puglia per gli studenti iscritti al primo anno e per gli iscritti ad anni successivi. Per quanto riguarda la liquidazione della borsa sarà premura del nostro consigliere di amministrazione  sollecitare gli organi competenti nel far rispettare le tempistiche specificate nel bando. Potete visionare le graduatorie al seguente link.  

Eventi e Scadenze

loader

Like us on Facebook!

Cerca